Servizi

Area Pedagogia Clinica

Cos’è la Pedagogia Clinica?

La Pedagogia Clinica è una nuova scienza nata nel 1974 il cui padre fondatore è Guido Pesci. Attualmente gode di un ampio riscontro sia in ambito nazionale che internazionale.

Questa disciplina pedagogica è indirizzata al vasto panorama dei bisogni educativi della persona con l’intento di favorire l’armonia tra il pensiero e l’azione. Seguendo il processo di sviluppo dell’individuo nella sua totalità e nelle sue interazioni con l’ambiente, la Pedagogia Clinica permette l’acquisizione di idonee abilità e abitudini per affrontare gli ostacoli e i disagi che si possono manifestare in ambito psico-fisico e socio-relazionale.

Il termine “pedagogia” sta ad indicare la volontà di formare, educare ed aiutare a comprendere. Si tratta di una pedagogia del concreto, applicata, pratica, autentica capace di incidere realmente nel vissuto delle persone. L’accezione “clinica” è intesa come aiuto alla persona, aver cura della persona di ogni età (bambini, adulti ed anziani), della coppia e del gruppo con interventi guidati da attenzioni educative.

Chi è e che cosa fa il Pedagogista Clinico?

Il Pedagogista Clinico è un professionista formato presso l’ISFAR (Istituto Superiore Formazione Aggiornamento e Ricerca) dove segue un corso specifico in seguito al quale viene riconosciuto e iscritto all’albo dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici (ANPEC).

Svolge interventi di aiuto a favore del singolo, della coppia e della famiglia.

Partendo dalla comprensione del disagio, attraverso l’osservazione e un’indagine accurata e globale, il Pedagogista Clinico lavora sulle potenzialità di ognuno. Si serve di metodi e tecniche attive e partecipative mirate al ripristino dell’equilibrio nel soggetto.

Soggetti in età pre-scolare e scolare:

Disturbi dell’apprendimento

Disturbi delle abilità espressive e del linguaggio

Difficoltà organizzativo-motorie

Disturbi del comportamento e dell’autonomia

Difficoltà emotivo-affettive

Difficoltà comunicativo-relazionali

Adulti:

Rafforzamento dell’autostima

Superamento di stress e ansie

Difficoltà emotivo-affettive

Difficoltà comunicativo-relazionali

Sostegno alla genitorialità

Percorsi di crescita interiore, conoscenza e accettazione di sé

Anziani:

Difficoltà di memoria

Rafforzamento dell’autostima e fiducia di sé

Difficoltà emotivo-affettive

Recupero della coscienza del proprio corpo e dell’autonomia

Il Pedagogista Clinico conduce anche percorsi educativi di gruppo con progetti mirati a diverse finalità a seconda del target (bambini, adolescenti, adulti, anziani, genitori, insegnanti, donne in gravidanza ecc.).

Come viene strutturato l’intervento?

Nella Pedagogia Clinica la prima fase di conoscenza del soggetto consiste nella verifica delle PAD (Potenzialità, Abilità e Disponibilità). Esse rappresentano le aree di “educabilità” dell’individuo. Il Pedagogista Clinico analizza le potenzialità, l’integrità e l’adeguatezza dell’efficienza, le cause dell’insuccesso e considera la persona come un’unità complessa, piena di risorse interiori.

Il percorso di conoscenza si sviluppa attraverso molteplici processi di analisi rivolti a diversi aspetti della persona:

Analisi Storica Personale

Analisi dell’autonomia e coscienza di sé

Analisi dell’espressività grafica e cromatica

Analisi attraverso l’uso di test

Analisi delle abilità espressivo verbali

Analisi dell’espressività motoria

Analisi delle abilità e disponibilità ad apprendere

Le informazioni raccolte durante la verifica delle PAD permettono di progettare un intervento specifico per ogni soggetto. Il Pedagogista Clinico dispone di diversi metodi e tecniche per attivare le risorse nelle aree analizzate, il principio seguito è quello di agire con gradualità a seconda della disponibilità e consapevolezza della persona.

Chi se ne occupa

Dr.ssa Alessia Difilo

Pedagogista Clinica

Cell. 3381682417

mail difilo.ale@gmail.com

 

Prendi un appuntamento

Studio specialistico ABC